SOSTEGNO ALLO SVILUPPO DELLA PEDIATRIA nel Centro Medico con Antenna Chirurgica (CMA) del Distretto di Nanoro (Burkina Faso)

Dal 2008 Madirò collabora con la Regione Toscana, il Dipartimento di Pediatria dell’Università degli Studi di Firenze ed il Centro Medico di Nanoro, ad un progetto che prevede la formazione specialistica pediatrica di personale infermieristico burkinabè, la realizzazione di corsi di formazione alla salute materno-infantile per le mamme dei bambini ricoverati e la costituzione di una farmacia intraospedaliera per la gestione gratuita delle emergenze pediatriche.

Prima dell’inizio del progetto il Centro Medico di Nanoro era dotato di un reparto di medicina di 18 letti, suddivisi in degenza uomini, donne e bambini. La maggior parte dei ricoveri era però costituita da bambini. L’assistenza ai pazienti veniva erogata da un’equipe infermieristica non specializzata in pediatria e coordinata dalla presenza di un medico internista dell’adulto. Per questo motivo è nata l’esigenza di creare un vero e proprio reparto pediatrico.

 

Il progetto ha portato alla realizzazione di un reparto di Pediatria, separato da quello degli adulti ed a cui è stato annesso il Centro per la rialimentazione ed educazione nutrizionale (CREN) che si occupa dei bambini malnutriti. Lo scopo principale è stato quello di creare una struttura in grado di garantire un adeguato inquadramento e trattamento delle malattie dell’età pediatrica, prendendo contemporaneamente in carico il problema della malnutrizione e la sua terapia.

A giugno 2009 è stata inoltre completata la costruzione del nuovo padiglione pediatrico per cui adesso tutti i bambini vengono ricoverati in questa nuova struttura, con un totale di 30 posti letto.

Sono stati assunti nuovi infermieri burkinabè, dedicati alla pediatria, che lavorano a fianco dei medici pediatri in formazione dell’Università degli Studi di Firenze. Sono stati elaborati, sulla base delle linee OMS e di quelle nazionali del Burkina Faso, schemi e protocolli di trattamento delle patologie di più frequente riscontro.

I medici italiani si occupano, sotto la supervisione di tutor che svolgono missioni periodiche in loco, di organizzare dei seminari di formazione per gli infermieri locali, i quali, grazie anche alla costante collaborazione con il personale espatriato, hanno ottenuto una discreta autonomia e competenza sulle patologie infantili e sulla gestione del paziente pediatrico.

(Per informazioni più dettagliate sul progetto scrivi a info@madiro.it)